Messaggio

Le sette vie della realizzazione Spirituale

Shamballa

Menù Principale



Insegnamenti del Maestro “Tibetano”

 

- Gayatri Mantra -


 

 

 

Incontro del 23/6/1994

 

 

Amati fratelli e sorelle, Om Shanti a tutti voi. Il vostro Maestro Tibetano è qui con voi stasera, come tante altre sere, in questa sera che l'energia potente del plenilunio comincia a farsi sentire, grandi mutamenti preannunciano queste energie che si diffondono sul vostro pia­neta. So che stasera abbiamo il piacere di avere tra noi quel fratello (Krishna Dās) che vi avevo detto avreste incrociato sulla vostra strada, un benvenuto e lui.

Gli argomenti da trattare sono sempre molti, questa sera ho scelto, sia per riprendere un argomento che avevo già trattato, e cioè le sette vie della realizzazione spirituale, e sia anche per rendere omaggio e questo nuovo fratel­lo, di parlarvi del Mantra Yoga ma non soltanto di questo. Mantra è una parola Sanscrita, che significa incanto o incantamento. La maggior parte dei Mantra che vengono adoperati sono tratti dai Veda.

Potremmo fare una classificazione di questi Mantra, ma una categoria in particolare, per l'Era che andate a trovare, è particolarmente importante.

Esistono i Mantra che agiscono per fede, cioè per fede di ciò che potrà accadere, sia per quello che riguarda colui che emette il Mantra, sia per colui che riceve l'emissione del Mantra.

 

Poi esiste il Mantra che agisce con l'associazione di pensieri, in questo caso pensieri positivi, infatti potete associare, tutte le volte che emette­te un Mantra, dei pensieri che possono andare a colpire sia voi stessi che gli altri fratelli e le altre sorelle che recitano con voi. Questo può essere indicato per un uso, diciamo così terapeutico, per quello che riguarda la salute, e qui abbiamo l'abbinamento mente-cuore. Poi abbiamo i Mantra che agiscono per ripetizione., e perciò l'uso prolungato del vostro tempo terreno di questi Mantra, può agire su un determinato punto, oppure può servire come stimolo per un certo vuoto mentale, o può predisporre anche per la meditazione, dipende tutto dal típo di Mantra che vengono recitati. Ma io vorrei soffermare la vostra attenzione sui Mantra che agiscono per il potere del suono, perché qui abbiamo un abbinamento, un'associazione, un richiamo, molto potente. Dovete sapere che tutte le volte che voi emettete un suono, le vibrazioni più sottili vanno a colpire esattamente i corpi più sottili, aiutandone un allineamento e perciò un aiuto per una maturazione, per così dire, spirituale. Quando i vostri corpi sottili sono allineati, anche la vostra energia si può ripercuotere all'esterno con maggiore potenza e può servire a voi, dall'interno, appunto per la vostra crescita.

 

Ci sono molti, molti modi per recitare questi Mantra che hanno questi effetti, addirittura ci viene tramandato che soltanto per il Mantra “Om” ci sono ben 170 modi di recitarlo. Vi farò un piccolo esempio: se voi prolungate la “O” l'effetto andrà molto all'esterno e cioè verso i vostri fratelli, se voi invece prolungate la “M” l'effetto sarà per voi stessi, ma non per voi stessi persone e neanche per gli altri fratelli, come forma fisica, ma il tutto riguarda a livello d’Anima. Dovete anche sapere che il potere molte volte viene adoperato in senso “malefíco”, ma di questo non voglio parlarvi e non voglio soffermarmi su questo. Tutte le volte che recitate un Mantra particolare, attirate l'attenzione di particolari Energie Celesti, di particolari Deva, è per questo che viene potenziato tutto ciò che voi recitate. Vi farò un esempio molto semplice, forse banale e che poi tradurrò: so che da voi esistono i cosiddetti “Inni per la patria”, durante l'ascolto e la reci­tazione di tali Inni, che cos'è che viene tirato fuori? Una certa lealtà, una certa predisposizione d'animo, bene, tutto questo viene adoperato da determi­nati Angeli per riversare tutta quest’energia sul pianeta, che così tanto ne ha bisogno, e sennò un altro piccolo esempio: per la festività che voi chiamate Natale, in quel periodo sentite, cantate, vengono trasmessi da quei vostri rudimentali apparecchi che chiamate “radio”, queste canzoni così dolci, così inneggianti alla pace, all'amore, alla fratellanza, cose che ci dovrebbero essere 24 ore su 24, anzi potrei dire 25 ore su 24, bene, anche questo tipo di clima energetico che si sviluppa in quel determinato periodo, non va certo sprecato, ed è per questo che sento dire molto spesso “O come ci sentiamo buoni durante Il Natale”, e non è una cosa detta a caso, è proprio perché queste grandi energie gestiscono tutto ciò che proviene a livello di suono e a livello energetico, e tutto questo viene ancora una volta riversato sul vostro pianeta.

 

Per entrare più nel particolare di quello che riguarda i Mantra, vorrei pre­gare il fratello Krishna Dās di recitare per noi, per voi, il Mantra così bello che viene chiamato “Gayatri Mantra” e poi vi dirò perché; Fratello, tu vuoi fare questo?

Krishna Dās: Si, sono pronto. Fai pure. Krishna Dās:    

 

“ OM  BHUR  BHUVAH  SVAH TAT  SAVITUR VARENYAM  BHARGO DEVASYA  DHIMAHI DHIYO  YO  NAH PRACHODAYAT ”

 

Bene! Ti ringrazio molto e prendo spunto da quello che tu hai recitato per dirvi che tutte le volte che un fratello recita “Gayatri Mantra”, viene irradiato da un’energia poderosa, un'energia sfavillante e questo viene raccolta da questi Deva per porgerlo a tutti voi, in questo momento, infatti credo che, sono sicuro anzi, che avrete percepito dentro di voi delle sensazioni particolari, figuratevi se lo recitaste tutti insieme per molto volte, che tipo d’energie si sviluppano. Sapete, questi Angeli cooperano con il Piano Divino, cooperano con il Logos Solare che proprio in questo Mantra viene citato, solitamente per indicare il sole viene adoperata la parola “Surya”, qui invece ne è adoperata un'altra che ben riguarda il Logos Solare. Questa è stata una piccola dimostrazione di ciò che vi avevo già raccontato la volta scorsa, quando vi ho raccontato delle sette vie della realizzazione spirituale.

 

Questo fratello (Krishna Dās) ha scelto questa via, ma non l'ha scelta adesso questo è il frutto di sue esperienze passate, passate in altre vite, intendo. Per voi è un po’ più difficile capire e calarvi in quale via siete, ma non mancherete, più avanti, di collocarvi, anche perché probabilmente non esiste per qualcuno di voi una “via pura”, nel senso di essersi calati soltanto in una di queste vie, ma potrebbe essere una miscela di 2 o 3 vie, a seconda del tipo di raggio, del tipo d’energie della personalità e dell'Anima. Vi ho già detto che il Mantra Yoga è una via molto importante per quello che riguarda la Nuova Era, infatti, come vi ho spiegato, chiamate così in causa energie, Potenze Celesti, veramente potenti e veramente celesti che possono aiutarvi, ma non nel senso di darvi una mano, ma aiutarvi per un auto-risveglio, perché è questo che noi vi chiediamo.

 

Un'auto-realizzazione è perché possa essere un'auto-realizzazione deve essere molto sentita nel profondo, sennò continuerete soltanto e seguire i nostri insegnamenti, così, per come vi vengono dati, soltanto per un’acquisizione culturale e sapete bene che noi non vogliamo questo, sennò perché tutte le volte chiediamo impegno? Questi sono mezzi di potere che devono essere adoperati con coscienza e con conoscenza, per questo avete incrociato la strada di questo fratello (Krishna Dās), perché in lui esiste la conoscenza, esiste la coscienza, per la strada che ha intrapreso, come tutti voi anche lui deve lavorare sulla sua personalità, ma questo riguarda più o meno tutti gli umani incarnati adesso, c'è chi ha già ben chiaro nel suo cuore e nel suo animo un cammino, una strada ben precisa, illuminata non soltanto da una fioca fiammella di una candela, anche se questa Luce può sembrare che a volte venga offuscata, ma non è così, e non è così neanche per nessuno di voi, la vostra via, il Vostro Sentiero del Discepolato ormai è ben tracciato. Se voi a volte non riuscite a vederlo, è soltanto colpa vostra, fratelli, se voi non riuscito e sentirlo fratelli è soltanto colpa vostra, perché non mettete “sentire”, perché non mettete conoscenza, perché non mettete Amore, questo famoso Amore Incondizionato che tutto rischiara, tutto rischiara anche gli eventi che in questo momento ci cono sul vostro pianeta, anche gli eventi che verranno più avanti ad interessare voi e il vostro pianeta.

 

Se non riuscite a mettere in pratica tutto ciò che noi vi diciamo, insistete, fratelli, ma non con la mente, insistete con il cuore, cercate di sentire quest’apertura a livello del centro del cuore, abbracciate con il cuore tutti, chi vi fa del male, chi vi odia, chi non vi capisce, e a maggior ragione proprio questi fratelli, perché è semplice, ho sempre detto che è semplice amare chi ci ama, dov'è il merito d’amare chi vi ama? Il Padre vi chiede d’amare tutti, dal Più piccolo insetto, dal più piccolo fiore, dalla più piccola particella del vostro corpo, e questa grande particella che è il vostro pianeta e di cui voi fate parte, con il vostro corpo fisico, con il vostro corpo eterico, con il vostro corpo astrale e via dicendo. Siete tutt'uno con il vostro pianeta, ricordatelo, ogni passo che fate indietro è un passo che il pianeta fa indietro, ogni passo che fate avanti, portate con voi il pianeta, i fratelli, le sorelle, energie, Guide, Maestri. Dovete consapevolizzarvi di tutto questo, è importantissimo che riusciate a sentire dentro di voi che tutto ciò che io vi sto dicendo è vero. Potrei chiamare questo gruppo, un gruppo-seme, perché è così che voglio che d'ora in avanti vi vediate: un seme, dovete curare che il terreno sia morbido, che questo seme possa veramente prendere radici, che possa nascere una piantina e non è finita qua, al momento in cui la piantina è spuntata ancora più cura ci vuole, perché quando la piantina è spuntata attira su di se maggiore attenzione e non solo attira l'attenzione di Maestri positivi, ma anche d’energie non proprio così di Luce. Volete sapere a che punto siete adesso? Bene, dal seme delle radici cominciano già a spuntare, ma attenzione, perché è un momento critico, perché nel terreno ci sono altre energie che adesso io potrei paragonare a delle lumache o a dei piccoli vermi che possono mangiare questo seme, con queste radici. Ogni passo che fate deve essere fatto con coscienza e sempre più man mano che andate avanti.

 

Lo so che non vi viene dato un compito facile, ma ricordatevi sempre che prima di incarnarvi avete chiesto spontaneamente di fare questo, e perciò, come il fratello (Krishna Dās) recitava nel Gayatri Mantra, che il Logos Solare possa sempre darvi l'ispirazione, possa darvi la Forza per portare avanti quello che voi, soltanto voi, avete scelto. Prendete forza da questi momenti, prendete forza da questo Punto Potente, dal Punto del vostro cuore, nei vostri momenti difficili, in questi momenti pensate e questi fratelli che adesso vedete, e pensate ai fratelli che non vedete ma che sono al vostro fianco, costantemente, ma attenzione, anche loro, come voi stessi sono dei giudici severi, con questo non voglio dire che non ci mettano tutto il loro profondo, sentito ed incondizionato Amore.

 

Ricordatevi che il nostro è sempre e soltanto un incitarvi a fare di più e meglio e come diceva un fratello, qui ed ora, e spero veramente che sia per tutti quanti un “qui ed ora”; non potete più permettervi di perdere tempo, del vostro tempo terreno.

Il vostro compito stesso, la vostra Anima stessa vi chiama a mantenere la promessa che avete fatto, se soltanto per un attimo riusciste a sintoniz­zarvi con essa, sentireste tutto questo, siete spinti in avanti, non rimanete fermi, immobili, cristallizzati nelle vostre stesse abitudini, nei vostri soliti modi di essere, cambiate tutti i giorni, dal momento in cui mettete un piede fuori dal letto, al momento in cui rimettete lo stesso piede nel letto. Provate a fare qualcosa di nuovo e di diverso, al mattino sorridetevi allo specchio, sorridete e quello che intravedete nei vostri occhi, della Luce che emanate, aiutate questa Luce e venir fuori. Soltanto così potete essere sicuri che questi incontri sono proficui. Perché avete l'abitudine di mettervi tutti allo stesso posto? Eliminato quest’abitudine, anche questa è una piccola cristalizzazzione, che come un piccolo granello di sabbia può diventare un macigno.

 

Niente più mani unite, non dovreste avere più bisogno dei veicoli terreni per manifestarvi queste energie, allenatevi a livello di sentire, è molto meglio. Create un Ponte d'Amore che dovreste sentire sempre intorno a voi, avvolgente come un caldo mantello, e non fatemi la battuta che fa già troppo caldo!

Adesso devo salutarvi, ma prima vorrei scomodare, ancore una volta, il fratello “Krishna Dās”, a recitare il Gayatri Mantra come saluto per questa serata, come augurio per tutti voi e se non conoscete le parole di questo Mantra, non importa, unitevi a livello di mente e di cuore, aprite la porta del cuore, e questa recitazione, sapete, anche le parole dette nella lingua originale sono molto importanti e se venisse tradotto, non avrebbe più lo stesso effetto.

 

A presto fratelli e sorelle, con molta gioia vi rinnovo il mio saluto, Om Shanti a tutti voi.